Vai menu di sezione

Il lavoro, qualcosa del genere

Venerdì 14, 21 e 28 settembre alle ore 18 presso la corte interna del castello di Ivano si svolgeranno gli eventi inseriti nel programma della manifestazione "L'Università di Trento incontra Castel Ivano - il lavoro, qualcosa del genere"

L’obiettivo del progetto “L’Università di Trento incontra Castel Ivano – Il lavoro, qualcosa del genere” è quello di ribaltare i pregiudizi e i preconcetti legati ai temi del lavoro.
Sono argomenti che segnano profondamente l’attualità anche nelle piccole realtà di periferia, quali sono i centri abitati delle valli trentine.
È proprio in questo contesto, distante dalle città ma immerso in questo tempo, che nasce un percorso di approfondimento sui pregiudizi, sulle discriminazioni, sulle asimmetrie ribaltando soprattutto i luoghi comuni che sembrano relegare uomini e donne dentro schemi precisi e predefiniti dalla società.

In questo senso risulta importante la collaborazione con l’Università degli Studi di Trento che è protagonista di questi eventi, grazie al Dipartimento di Sociologia e di Ricerca Sociale e al Centro di Studi Interdisciplinare di Genere.

Il percorso è realizzato in tre momenti di riflessione che avranno luogo, nell’arco di tre settimane, presso Corte interna del Castello di Ivano: gli incontri inizieranno alle ore 18.

VENERDÌ 14
prof.ssa Gabriella Berloffa “Da ieri a oggi: il mondo del lavoro e i suoicambiamenti”
VENERDÌ 21
dott.ssa Maura De Bon “Intrecci quotidiani: conciliazione vita e lavoro”
VENERDÌ 28
prof.ssa Barbara Poggio “Il genere? Asimmetrie e differenze nel lavoro”

GABRIELLA BERLOFFA
È Professore Associato di Economia Politica all’Università di Trento (Dipartimento di Economia e Management). Insegna Economia del lavoro e della famiglia e Microeconomia avanzata agli studenti di laurea triennale, magistrale e al dottorato. Si è occupata di scelte e condizioni economiche delle famiglie sia nei paesi sviluppati che in via di sviluppo. Negli ultimi anni ha partecipato ad un progetto di ricerca europeo sulla disoccupazione giovanile in Europa (www.style-research.eu), all’interno del quale è stata invitata a presentare al Comitato per l’Occupazione della Commissione Europea un proprio lavoro su una nuova misura di insicurezza delle traiettorie lavorative.

MAURA DE BON
È docente di organizzazione e risorse umane presso l’Università degli Studi di Trento. È inoltre formatrice, consulente e coach. Per quanto riguarda gli ambiti di interesse rivolge in particolar modo la sua attenzione alla valorizzazione delle differenze di genere soprattutto rispetto alla conciliazione tra responsabilità lavorativo-professionali e responsabilità personali-familiari.

BARBARA POGGIO
È docente di sociologia dei processi economici e del lavoro presso l’Università degli Studi di Trento, inoltre è prorettrice alle politiche di equità e diversità. È coordinatrice del Centro di Studi Interdisciplinari di Genere (CSG).

NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI CASTEL IVANO SI POTRÀ TROVARE:
• Dal 1 al 29 settembre mostra illustrata “Stereotipi nei media? Parliamone!”, in collaborazione con la Commissione provinciale Pari Opportunità tra uomo e donna, presso la Biblioteca comunale Albano Tomaselli di Castel Ivano (piazzetta Carbonari 1, fraz. Strigno).
• Rassegna teatrale letteraria “Donne al centro della scena”, organizzata dalla Provincia Autonoma di Trento, presso il Centro Polifunzionale di Spera con inizio ad ore 20.30:
- sabato 13 ottobre 2018 spettacolo “Io spero in meglio” di Liveart
- sabato 20 ottobre 2018 spettacolo “Una stanza tutta per sè” di Multiverso Teatro.

Pagina pubblicata Giovedì, 13 Settembre 2018
torna all'inizio del contenuto